Come trovare prostitute su facebook?

Facebook è inizialmente nato come modo per mettersi in contatto con le persone perse di vista,ma con il passare del tempo è diventato un ottimo modo per pubblicizzarsi e trovare a propria volta un servizio.
Ovviamente di tutto ciò ne hanno prontamente usufruito anche le prostitute, poichè rappresenta un modo facile ed economico di pubblicizzare la loro attività.

Per chi volesse è possibile tentare l’avventura anche su social network “verticali” come incontridoc.com, che ospita migliaia di annunci.
Cercare una professionista del sesso sulla piattaforma più in voga del momento può a sua volta rivelarsi un modo comodo e sicuro, ecco qui qualche consiglio utile:

TERMINI DI RICERCA

Per prima cosa inserire nel motore di ricerca di Facebook la parola “escort” o “accompagnatrice”: generalmente le prostitute utilizzano questi termini poichè non sono troppo espliciti e non le fanno bannare dalla community.

ZONA D’INTERESSE

Spesso mettono la zona di attività per essere trovate più facilmente. Funziona molto bene anche la ricerca escort+la città di vostro interesse, per esempio escort milano.

FOTO

Alcune donne mettono le foto con il viso oscurato, altre no e questo viene deciso della prostituta stessa.
La maggior parte preferisce nascondere viso o particolari distintivi come tatuaggi o nei, perchè quando si mette qualcosa in rete è poi difficile rimuoverla.
Incontrare una prostituta che oscura il viso è un’arma a doppio taglio: può essere intrigante da una parte ma rivelarsi una brutta sorpresa dall’altra.
Una donna può infatti avere il fisico più bello del mondo ma avere un viso brutto e viceversa.
Viso coperto o meno, c’è anche un altro rischio, ossia quello delle tanto temute foto false: non è infatti raro che prostitute poco oneste pubblichino sul loro profilo o pagina Facebook fotografie rubate ad altre donne oppure che ne utilizzino alcune risalenti a tanti anni prima.
Altre prostitute utilizzano foto esageratamente patinate per smagrirsi o nascondere grandi difetti, quindi prestare molta attenzione alle suddette.
Sono invece più affidabili le prostitute che pubblicano foto amatoriali, scattate spesso e volentieri con la fotocamera dello smartphone: ciò significa che non hanno nulla da nascondere e vogliono mostrarsi esattamente per come sono.

COME SCOPRIRE LE FOTO FALSE

Come menzionato sopra, ci sono delle prostitute per nulla oneste che pubblicano foto false o vecchie per attirare più clienti possibili, ma esistono diversi modi per scoprire se sono vere o meno.
Esistono innanzitutto siti come tineye.com, dov’è possibile inserire la foto in questione e scoprire se è stata pubblicata su altre piattaforme.
Un altro semplice metodo è quello di osservare attentamente la foto: se nella suddetta sono presenti delle prese elettriche non italiane è molto probabile che la prostituta stia utilizzando foto rubate da siti hard stranieri e che sia intenzionata a truffare.
Un altro modo per scoprire se la foto è vecchia è guardare lo stile degli abiti e della lingerie indossati oppure dell’eventuale arredamento sullo sfondo: almeno che non sia un’appassionata di abiti vintage è ben difficile che usi vestiti degli anni passati.
Inoltre è anche possibile che si riesca a leggere la data di un calendario appeso sullo sfondo della fotografia: se l’anno è molto indietro rispetto a quello attuale è quasi sicuro che stia utilizzando foto di quando era più giovane e si correrebbe quindi il rischio di trovarsi davanti una signora molto in là con gli anni.

MODALITA’ DI CONTATTO

Raramente una professionista del sesso pubblica il suo numero di telefono poichè verrebbe costantemente disturbata da orde di perditempo e curiosi.
In genere rilascia questo dato via messaggio privato su richiesta del potenziale cliente.
Chiede inoltre di essere contattata con numero di cellulare visibile: questo è il modo migliore per sentire la sua voce e capire se può essere seria o meno.
Diffidare inoltre da tutte coloro che chiedono ricariche del cellulare o postepay solo per confermare un appuntamento pur incontrando nella vostra stessa città: molte prostitute sono solite a intascarsi le garanzie senza poi incontrare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *